Quell'estate a Zawrocie, di Hanna Kowalewska

zawrocie E' sempre bello venire a conoscenza della nascita di una nuova casa editrice, e lo è ancora di più se questa casa editrice si pone come obiettivo quello di farci conoscere, traducendole, opere provenienti da un altro orizzonte. Accade così per le edizioni del Gorgo, il cui primo titolo viene dalla Polonia contemporanea: 'Quell'estate a Zawrocie' infatti è stato scritto da una autrice contemporanea e presentato anche alla recente fiera dell'editoria a Modena.

Si tratta di una storia tutta al femminile: la protagonista, Matylda, eredita inaspettatamente la tenuta della nonna, a Zawrocie. E l'averla ereditata le sembra un dispetto, da parte della nonna, che non l'ha mai degnata, in vita, di alcuna forma d'affetto. Eppure Matylda decide di accettare il lascito, anche solo per riuscire a ricostruire i motivi che hanno spinto la nonna a questa scelta.

Immersa nei nuovi lenti ritmi della tenuta, trova alcune lettere e soprattutto un diario tenuto dalla nonna in vita e, man mano che lo legge, decide di aggiungervi anche il suo, di diario, rivolgendosi alla nonna come le fosse di fronte. Scoprirà così lo strano sodalizio di coppia fra la nonna e il secondo marito, Maurycy, e un episodio oscuro, la presenza di Feliks, un militare che mostrerà una passione violenta per la nonna, e che lei non riuscirà del tutto a dimenticare, pur provandoci.

Infatti, proprio la nipote di Feliks tornerà a 'disturbare' la sua vita cercando di conquistare l'amato Pawel. Un romanzo da leggere lasciandosi trasportare dal ritmo della scrittura del diario di Matylda, una donna divisa fra le contraddizioni della sua vita e il desiderio impossibile di recuperare un affetto perduto, persa fra i suoi ricordi e una realtà che non le piace più. Ma, dopo la lunga 'stasi' a Zawrocie, tutto cambierà attraverso tanti necessari addi, anche la sua vita sentimentale.

Hanna Kowalewska
Quell'estate a Zawrocie
Ed. Del Gorgo
11 euro

  • shares
  • Mail