Libri per l'8 marzo: i consigli della Sherlockiana

Bella l'idea di Thrillermagazine di affidare il consiglio su alcuni libri da leggere (scritti da donne e su donne) ora che si avvicina la ricorrenza dell'8 marzo. Tanti i titoli interessanti consigliati dalla titolare della libreria milanese Sherlockiana (purtroppo in via di chiusura) Tecla Dozio.

Ovviamente Dozio consiglia tutti thriller e gialli, da Claudia Salvatori (Sublime anima di donna, Tropea ed.) fino al 'thriller medievale' di Candace Robb 'La rosa del farmacista' (Piemme), passando per 'Le Spietate' di Ernestina Pellegrini, che studia alcune figure di donne fra eros e violenza all'interno della letteratura del secolo scorso (Avagliano ed.) L'elenco completo lo trovate nel link a fondo pagina.

Tante le possibili variazioni sul tema di 'donne che parlano di donne': noi vi consigliamo due evergreen proprio sul filo del giallo e del noir: "Un mestiere inadatto a una donna" di P.D. James, ad esempio, in cui Cordelia Gray si ritrova ad affrontare per la prima volta da sola l'indagine sull'omicidio (o suicidio?) di un giovane di buona famiglia, e successivamente del padre di lui, cercando di trovare il modo per non perdere il suo equilibrio emotivo durante l'indagine, oppure l'inquietante 'Diario di Edith', opera meno conosciuta di Patricia Highsmith, storia di una donna che si barcamena fra le cure per marito e figli e quelli per la suocera non autosufficiente e finisce per restare vittima di numerosi tradimenti, arrivando a tenere un diario in cui si inventa una vita parallela rispetto a quella che ha e che la porterà alla follia.

Patricia Highsmith
Diario di Edith
Bompiani
12 euro

P.D. James
Un mestiere inadatto a una donna
Mondadori
9 euro

Via | Thrillermagazine

  • shares
  • Mail