Studio di donna di Balzac, in edizione italiana, economica e con testo francese a fronte

Ci sono certi piccoli capolavori letterari che si lasciano accarezzare con tale delicatezza da restare impressi anche ad anni ed anni di distanza. Si tratta di una sensazione che ho avuto modo di sperimentare in alcuni splendidi casi, uno dei quali si è verificato proprio recentemente, quando è ritornato dinanzi ai miei occhi l'agile "Studio di donna" di Honoré de Balzac, pubblicato in edizione economica e con testo francese a fronte da Leone Editore proprio in questi giorni.


Cinquantasei piccole pagine, da dividere a metà avendo cura di sottrarre ancora una decina destinate alle esigenze tradizionali, per sorridere alla storia del giovane Signore di Restignac il quale, nell'impeto della scrittura mattutina invia per sbaglio una lettera d'amore alla marchesa di Listomère, la quale passerà dallo stupore alla ritrosia, con una certa dose di compiacimento, stretta nelle maglie delle convenzioni sociali. Una perla della Commedia Umana (che non a caso prende posto nella collana Gemme) e obbedisce pienamente al sottotitolo "Studi di costume - Scene della vita privata", che in un libricino dal piccolo prezzo riunisce il bel francese di Balzac all'onorevole traduzione di a cura di Giacomo Melloni.
In un gradevole studio delle passioni umane che parte da alcuni protagonisti della Parigi mondana ai tempi post-Restaurazione, non solo femminili come potrebbe far supporre il titolo, che si attarda sul giovane rampante e sulla figura del marchese di Listomère, il marito della protagonista.

Una donna, anche la più pudica, non rimane mai troppo a lungo in imbarazzo, pur trovandosi nella più difficile delle situazioni: sembra che abbia sempre a portata di mano la foglia di fico che le ha dato nostra madre Eva. Così quando Eugène, interpretando a favore della sua vanità l’ordine che era stato dato di non farlo entrare, salutò la signora di Listomère con aria piuttosto disinvolta, lei seppe nascondere ogni suo pensiero dietro uno di quei sorrisi femminili più impenetrabili della parola di un re.

"Studio di donna"
di Honoré de Balzac
Traduzione a cura di Giacomo Melloni
Collana: Gemme
Dimensione: 10,5x17,5 cm.
Pagine: 96, Brossura
Prima edizione: 2013
ISBN: 978-88-6393-100-6
Prezzo: 6.00EUR

Via | leoneeditore.it

  • shares
  • Mail