Crimina Romana di Gianluca Arrighi

palazzo di giustizia di milano Tra pochi giorni sarà in libreria, edito da Alberto Gaffi editore, "Crimina Romana" un saggio dell'avvocato penalista Gianluca Arrighi che, attraverso la ripresa di alcuni tra i casi di cronaca nera più significativi e memorabili del suo percorso professionale, tenta un'analisi il più possibile profonda del crimine in Italia. Passando dai casi più disparati, dagli errori giudiziari ai delitti di usura, Arrighi cerca di guardare il crimine a tutto spettro cercando così di coinvolgere il lettore nel complesso e sempre più indecifrabile mondo della giustizia italiana.

Il libro di Arrighi si pone così lungo quella strada, sempre più battuta dall'editoria italiana, che oscilla tra documento e finzione (anche se in questo caso la bilancia è decisamente pendente dalla parte del documento), di cui è un ottimo Senza Finzione, la nuova collana di Stampa Alternativa di cui abbiamo parlato qualche tempo fa, e che vuole porsi come strumento utile al pubblico per comprendere meglio la realtà, una realtà, quella italiana, che ci sembra, anche e soprattutto grazie alla cattiva retorica telegiornalistica, scivolare sempre di più verso il baratro.

Via | Libero
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail