"Gli inventori e le loro brillanti idee”

idee inventoriI fanciulli di 9 anni facciano merenda con la scienza gustando “Gli inventori e le loro brillanti idee”. L'autore è Mike Goldsmith, che per Salani (pp. 210, Euro 8,50) ha in sostanza pubblicato una enciclopedia bonsai delle intuizioni perdute. Cosa inventò Frankestein? Chi sperimentò alcune scoperte usando un orecchio umano staccato dal corpo? Perché i minatori si rivestivano di pelle di pesce marcio?

E ancora: come mai l’esercito romano si faceva terrorizzare da un anziano matematico? Sicuramente ne avrete sentito parlare. Circola ancora fra i banchi di scuola la storia di Thomas Edison che inventò la lampadina, di George Stephenson alle prese con la sua locomotiva a vapore, di John Logie Baird intento a veder nel tubo catodico della sua televisione. Il punto è che Edison, Stephenson e Baird inventarono anche altro.

Edison mise in piedi anche un sistema per conservare le susine. Stephenson realizzò una culla per bimbi che dondolava al fumo del camino. E Baird pensò pure a una sottocalza per mantenere i piedi sempre caldi! Le invenzioni raggruppate nella serie "Morto che parla" vanno dalla ruota alle astronavi in pochi semplici bocconi; tutte illustrate come fosse una lunga striscia di fumetto in bianco e nero.

Mike Goldsmith
Gli inventori e le loro brillanti idee
Salani
pagine 300
€ 8,50

  • shares
  • Mail