Una statua di Montalbano a Porto Empedocle

commissario_montalbano
L'incarico della realizzazione della statua del commissario Montalbano, forse ormai, in Italia, il più celebre tra i commissari letterari è stato assegnato a Giuseppe Agnello, docente di Scultura presso l'Accademia di Belle Arti di Palermo. Dopo aver vagliato numerose proposte, arrivate al comune di Porto Empedocle come bozzetti da parte di 13 artisti, la giuria, capeggiata dal sindaco della città siciliana Calogero Firetto, ha espresso la sua opinione.

Sarà dunque in via Roma la statua di Salvo Montalbano, uno dei pochi personaggi della letteratura che siano riusciti a sfuggire dalla prigione di carta dentro la quale i loro autori li hanno condannati, ma non avrà la faccia di Luca Zingaretti, l'attore che lo impersona da sempre, almeno sugli schermi televisivi. Il volto della statua in rame sarà ideato a partire dalle descrizioni tratte dai libri di Camilleri, per volontà di Camilleri stesso, ma anche degli abitanti di Porto Empedocle, almeno quelli che hanno risposto al questionario messo in rete dal comune.

Per una volta, dunque, contro il potere icastico della televisione vince la letteratura. Tra qualche tempo i tantissimi amanti del Commissario di Vigata (di quello di carta si intende) potranno confrontare l'immagine del commissario che hanno in testa con quella di rame ideata da Giuseppe Agnello. Salvo Montalbano aspetterà tutti questi suoi fan appoggiato ad un palo di via Roma, nel comune di Porto Empedocle.

Via | ThrillerMagazine

  • shares
  • Mail