Gli ebrei allo zoo di Varsavia, di Diane Ackerman

Emergono negli anni, da carteggi e ricostruzioni a posteriori, tante altre storie di 'giusti' : uomini e donne che nei modi più ingegnosi salvarono la vita agli ebrei perseguitati dal nazismo.

Sperling & Kupfer ha appena pubblicato ad esempio questa incredibile storia (il titolo originale è 'La moglie del direttore dello zoo' - the Zookeeper's wife, difficile da mantenere alla lettera, in effetti) ricostruita dalla studiosa Diane Ackerman. La storia di come a partire dal 1939, intenzionati a mantenere nelle migliori condizioni gli animali dello zoo di Varsavia nei tempi bui del nazismo, i due gestori dello zoo (Jan Zabiriski e sua moglie Antonina) riuscirono a salvare la vita a trecento ebrei.

Lo stratagemma inventato era quello di identificare le persone con i nomi degli animali. E la sopravvivenza diventa quotidiana convivenza fra uomini e animali, grazie alla 'umanità' dei due protagonisti.

Diane Ackerman
Gli ebrei allo zoo di Varsavia
Sperling & Kupfer
18,50 euro

  • shares
  • Mail