Il libro segreto di papa Ratzinger, di Simone Venturini

Il libro segreto di papa Ratzinger, di Simone VenturiniUn mese fa, papa Benedetto XVI, con un annuncio a sorpresa, rendeva pubblica la sua decisione di dimettersi da Romano Pontefice. Oggi, alla vigilia del Conclave che eleggerà il suo successore, se ne sono dette e scritte tante su questa scelta. Un libro interessante che indaga i motivi di questa rinuncia è quello scritto da Simone Venturini e pubblicato da Newton Compton con il titolo Il libro segreto di papa Ratzinger. Venturini, che abbiamo già apprezzato per Il libro segreto di Gesù e che ha anche pubblicato I grandi misteri irrisolti della Chiesa, in questo instant book cerca di capire le motivazioni che hanno portato Benedetto XVI a compiere questa scelta di portata storica. Si chiede l’autore:

Ma come si deve interpretare questo gesto? Cosa ha portato Benedetto XVI a una scelta tanto grave, non solo per la cristianità ma per il mondo intero? Le condizioni di salute più precarie, il dissidio interno alla Curia tra cardinali riformisti e conservatori: queste sembrano alcune delle ragioni più plausibili. Ma anche lo scandalo dello IOR e la bufera per le dichiarazioni del “Corvo” hanno logorato il santo padre. Conosceremo mai le reali e profonde ragioni del “gran rifiuto”?

Di ufficiale abbiamo solo le parole di papa Ratzinger che, nella sua celebre declaratio affermò:

Dopo aver ripetutamente esaminato la mia coscienza davanti a Dio, sono pervenuto alla certezza che le mie forze, per l’età avanzata, non sono più adatte per esercitare in modo adeguato il ministero petrino. Sono ben consapevole che questo ministero, per la sua essenza spirituale, deve essere compiuto non solo con le opere e con le parole, ma non meno soffrendo e pregando. Tuttavia, nel mondo di oggi, soggetto a rapidi mutamenti e agitato da questioni di grande rilevanza per la vita della fede, per governare la barca di san Pietro e annunciare il Vangelo, è necessario anche il vigore sia del corpo, sia dell’animo, vigore che, negli ultimi mesi, in me è diminuito in modo tale da dover riconoscere la mia incapacità di amministrare bene il ministero a me affidato. Per questo, ben consapevole della gravità di questo atto, con piena libertà, dichiaro di rinunciare al ministero di Vescovo di Roma, Successore di San Pietro, a me affidato per mano dei Cardinali il 19 aprile 2005, in modo che, dal 28 febbraio 2013, alle ore 20,00, la sede di Roma, la sede di San Pietro, sarà vacante e dovrà essere convocato, da coloro a cui compete, il Conclave per l’elezione del nuovo Sommo Pontefice.

Interessante senza dubbio il saggio di Venturini che cerca di indagare su cosa si nasconda dietro la rinuncia al trono di Pietro. Forse il titolo è un po’ troppo ammiccante a Dan Brown: un peccato veniale, in ogni caso.

Simone Venturini
Il libro segreto di papa Ratzinger
L'uomo che ha rinunciato al papato
Cosa si nasconde dietro la rinuncia al trono di Pietro

Netwon Compton, 2013
ISBN 978-88-541-5390-5
pp 192, euro 9,90

  • shares
  • Mail