La rinuncia, instant book sulle dimissioni di Benedetto XVI

Benedetto XVI, La rinuncia La cronaca dei giorni che hanno cambiato la storia della Chiesa raccontata dalla Stampa e Vatican InsiderBenedetto XVI, La rinuncia è il titolo dell’instant book pubblicato da La Stampa / 40K che cerca di fare una prima sintesi delle dimissioni di papa Benedetto XVI. Il sottotitolo del libro, disponibile solo in eBook, è: “La cronaca dei giorni che hanno cambiato la storia della Chiesa raccontata dalla Stampa e Vatican Insider”.

Scrive Mario Calabresi, direttore de La Stampa, nella prefazione:

C’è in Ratzinger, l’uomo che oggi tutti paragonano nel suo passo indietro al Wojtyla del calvario coraggioso, della croce portata fino alla fine, anche la consapevolezza dei danni che può seminare la mancanza di energie. Benedetto XVI sa che il prezzo del calvario del suo predecessore fu anche un’assenza di governo della Chiesa, lo sa perché ne ha ereditato tutti i problemi irrisolti, insieme alle lotte intestine. Li ha affrontati con coraggio, a partire dalla pedofilia, ma forse anche questa consapevolezza lo ha spinto a ricordarci che ci vuole forza per governare, lo ha indotto a fare un passo indietro, ora, per non lasciare un altro percorso in salita al suo successore. È forse questo il gesto più rivoluzionario che ha fatto.

L’eBook è organizzato in otto capitoli, preceduti dalla declaratio di papa Benedetto XVI, in latino e italiano, ovvero dell’annuncio delle sue dimissioni.

Com’è nella natura di tali pubblicazioni, La rinuncia è molto “instant” e le riflessioni che riporta sono troppo “a caldo” per essere obiettive. Ci sono però diverse perle da non sottovalutare, a mio parere: per esempio l’intervista a Giovanna Chirri, la giornalista ANSA che ha dato la notizia al mondo e che racconta come in una manciata di secondi si è trovata dinanzi a una notizia di siffatta portata. O l’articolo chiaro di Alessandro Barbero su papa Celestino V, incorniciato dalla foto di papa Benedetto XVI che lascia il proprio pallio sulle reliquie di papa Celestino V durante la sua visita a L’Aquila (nessuna dietrologia, per carità!).

Tra tutte le cose (troppe) che si sono dette sulla rinuncia al pontificato, consiglio la lettura dell’articolo di Enzo Bianchi dal titolo Ora più che mai il successore di Pietro in cui, tra l’altro, leggiamo una splendida citazione di sant’Agostino:

Papa Benedetto ha compiuto un grande gesto, evangelico innanzitutto, e poi umano. In uno stupendo commento ai salmi, sant’Agostino - un padre della chiesa tra i più amati da Benedetto XVI - leggiamo: «Si dice che quando i cervi migrano in gruppo o si dirigono verso nuove terre, appoggiano il peso delle loro teste scambievolmente gli uni sugli altri, in modo che uno va avanti e quello che segue appoggia su di esso la sua testa... quello che sta in testa sopporta da solo il peso di un altro, quando poi è stanco passa in coda, giacché al suo posto va un altro a portare il peso che prima portava lui e così si riposa dalla sua stanchezza, poggiando la sua testa come la poggiano gli altri” (Commento al Salmo 41).

Benedetto XVI, La rinuncia
La cronaca dei giorni che hanno cambiato la storia della Chiesa raccontata dalla Stampa e Vatican Insider

Editrice La Stampa SpA / 40k, 2013
ISBN 9788865861141
ePub con Social DRM, euro 0,99

  • shares
  • Mail