Harry Potter a piccole dosi non fa male: parola di demonologo

harry potter e la demonologia

Il demonologo Jose' Antonio Fortea, autore di "Summa Daemoniaca" afferma in una intervista rilasciata a Papanews.it che Harry Potter, preso a piccole dosi non fa male.

Secondo il demonologo è fuorviante l'idea che la lettura dei libri di Harry Potter induca al satanismo e allontani dalla fede, come affermato da padre Francesco Bamonte l'anno scorso; tutto sta nella moderazione.

Neanche l'inquisizione dice Jose' Antonio Fortea proibì libri a contenuto cavalleresco, nel quale fossero presenti figure magiche. Naturalmente tutto deve essere fatto con misura, altrimenti i lettori più giovani potrebbero essere portati all'imitazione. L'intervista lascia sbalorditi. Prima di tutto perchè viene da una figura, il demonologo, che ci sembra perlomeno anacronistica e se vogliamo dai connotati più fantastici di Harry Potter stesso.

Inoltre c'è bisogno sul serio di una analisi del genere per un fenomeno indubbiamente di grandi proporzioni, ma che comunque rimane confinato nell'ambito della letteratura? Veramente si può pensare che la lettura di Harry Potter possa portare le giovani menti a comportamenti deviati? Sembrano reazioni esagerate, forse generate da una incapacità delle istituzione religiose ad adeguarsi a nuovi stilemi sociali. Insomma sembra veramente molto rumore per nulla.

  • shares
  • Mail