Lentamente fra le tue braccia, di Katherine Pancol

La ricerca dell’amore ideale è spesso del tutto in mano al caso. È quanto succede alla protagonista dell’ultimo romanzo di Katherine Pancol, Lentamente fra le tue braccia, edito da Dalai editore.

Tanto è vero che Angelina lo incontra in un ascensore mentre va dal suo medico, il dottor Boulez. L’unico dettaglio rilevante, almeno finora, è che Angelina sta per sposarsi – la data è fissata per il giorno dopo e sono tutti in preda ai preparativi.

Tuttavia, il colpo di fulmine che colpisce Angelina e quest’uomo misterioso quanto il suo nome, Mann (uomo, per l’appunto), non sta certo a pensare ai matrimoni. Scocca e basta. E in maniera del tutto inaspettata.

Mann, infatti, si comporta come se la conoscesse da sempre e questo incontro non è altro che la conferma di quanto stava scritto sul loro destino. Il viaggio in ascensore diventa un’ascesa verso il paradiso che però implica anche una componente di follia, dal momento che non conosce affatto quest’uomo.

La storia potrebbe finire qua, con questo lieto fine, ma il caso è piuttosto crudele tanto quanto il destino: Mann deve partire e le promette che sarà di ritorno il 23 di agosto. Così si danno appuntamento all'aeroporto per quella data. Lei ci va, dopo una concitata corsa in taxi arriva puntualissima. Lui no. Perché?

Per Angelina è un colpo durissimo. Che fare? Incaponirsi con questo Mann di cui sa poco o niente, o tornare tra le braccia più sicure del suo ex? Be’, la seconda. Ma ovvia-mente la storia non finisce qua.

Soprattutto perché bisogna aggiungere che la ricerca dell’amore ideale, per entrambi i protagonisti, è anche la ricerca del sé e un viaggio di accettazione di ciò che si è. Mann è un trovatello cresciuto in casa di una famosa musicista. Angelina è orfana di padre. Entrambi dovranno prima fare i conti con il loro passato, per poter cadere ognuno tra le braccia dell’altro.

Lentamente fra le tue braccia
Katherine Pancol
Traduzione di Raffaella Patriarca
Pagine 288
Dalai editore

  • shares
  • Mail