La classifica degli eBook secondo Booksblog, settimana dal 21 al 27 gennaio 2013

Un eReader bianco

La classifica degli eBook più venduti di questa settimana salta subito agli occhi perché presenta molti, moltissimi titoli che si sono attestati a vari livelli della classifica stessa. È un dato interessante, a mio modo di vedere, perché testimonia la vitalità del libro digitale e l'assoluta libertà di chi legge nello scegliere il libro che più piace, fosse anche un libro “vecchio” o pubblicato da un editore minuscolo: sugli store online tutti gli eBook sono sempre disponibili, a differenza di quanto accade nelle librerie fisiche che, per ovvie ragioni di spazio, devono togliere alcuni testi (e alla fine sono sempre i “piccoli” e i “vecchi” a farne le spese).

Certo, nella classifica gioca anche la politica degli sconti messa in atto dai singoli store o dalle singole case editrici: sconti lampo con prezzi molto bassi spuntano spesso in ogni angolo della rete e permettono di acquistare libri interessanti e, a volte, poco noti. Anche questa è promozione della lettura, non solo quella che si fa per i libri cartacei. Perché, come ripetiamo sempre, l'importante è leggere, il mezzo è secondario (per questo proprio non capisco tutte le petizioni che si fanno per chiedere alle case editrici che pubblicano eBook di pubblicare anche cartacei, ma è un altro discorso...).

Veniamo, quindi, alla classifica settimanale degli eBook redatta secondo i criteri di Booksblog e vediamo come è composta.


  1. James Rollins, Amazzonia

  2. Gigliola Braga, La zona italiana

  3. Alicia Gimenez-Bartlett, Gli onori di casa; E. L. James, Cinquanta sfumature di nero; Herman Melville, Moby Dick; Anna Premoli, Ti prego lasciati odiare; Leonardo Sciascia, Il giorno della civetta; Jonathan Stroud, L'anello di Salomone

  4. Stefano Benni, L'ora più bella; Paolo Bertazzoli, Anticorruzione: modalità operative e piano triennale per gli enti locali; Antonio Caprarica, Gli italiani la sanno lunga... o no?; Vincenzo Ceruso, Uomini contro la mafia; Michael Connelly, Il respiro del drago

  5. Jane Austen, Orgoglio e pregiudizio; Pupi Avati, Gli amici del Bar Margherita; Indigo Bloome, Incontri proibiti. La tentazione; Aldo Busi, El especialista de Barcelona; Glenn Cooper, I custodi della biblioteca; Sylvia Day, A nudo per te; Elido Fazi, La terza guerra mondiale?; Ken Follett, Triplo; Paola Gianinetto-Viviana Giorgi-Laura Randazzo, Amore, orgoglio e pregiudizio; PD James, Morte a Pemberley; Sigmund Freud, Psicologia della vita amorosa; Guido Harari, Quando parla Gaber. Pensieri e provocazioni per l’Italia di oggi; Mark Kurzem, Il bambino senza nome; Lorenzo Licalzi, Un lungo fortissimo abbraccio; Clelia Marchi, Il tuo nome sulla neve; Stefano Michelini, Io amo Amy; Angela Mongelli-Giuseppe Leali, La tardomodernità; J. K. Rowling, Il seggio vacante; Hippolyte Taine, Vita e opinioni filosofiche di un gatto
  • shares
  • Mail