Le peggiori scene di sesso nei romanzi: Coelho tra i candidati

Literary Review

Ecco un premio letterario poco ambito: la peggior scena di sesso descritta in un romanzo. Il premio, attribuito ogni anno dalla prestigiosa Literary Review di Londra, verrà assegnato il 25 novembre e mira a identificare e "premiare" le scene di sesso peggio scritte: scialbe, troppo volgari, ridicole. L'intento è di richiamare gli autori e scoraggiarli a riprovare.

Nel 2007 il vincitore fu Norman Mailer per The Castle in the Forest e quest'anno sono molti i nomi noti in lizza: Simon Montefiore per "Sashenka", Isabel Fonseca (moglie di Martin Amis) per "Attachment", Paulo Coelho per "Brida".

C'è poi Alastair Campbell ex direttore della comunicazione strategica di Tony Blair, che pare mise lo zampino nei famosi dossier sulle armi di distruzione di massa di Saddam che portarono alla guerra in Iraq. Alcuni dei brani sono obbiettivamente tra l'imbarazzante e il ridicolo e li trovate dopo il segue.

Per quanto riguarda Coelho il brano incriminato è il seguente:" il momento in cui Eva fu riassorbita nel corpo di Adamo e le due metà divennero Creazione. Finalmente, non potè più controllare il mondo intorno a sé".

Campbell invece si mostra insicuro: "Non era certo di dove fosse il suo pene, in relazione a dove voleva che si trovasse, ma quando la mano di lei lo avvolse ancora una volta e lo tirò verso di sé, tutto sembrò giusto...".

Per finire una perla di Simon Montefiore: "le tirò giù il reggipetto e prendendo i suoi seni in mano, sospirò" Voi cosa ne pensate? quale è per voi la peggior descrizione di una scena di sesso?

Via | Corriere.it

  • shares
  • Mail