Lost in Austen, il libro-gioco per riscrivere la storia di Orgoglio e pregiudizio

Vi piace Jane Austen? Adorate i suoi personaggi? Ed allora giocateci. Sì, ma non sto parlando di un gioco da tavolo o di un videogioco, bensì della possibilità di giocare in maniera interattiva con i libri della Austen. Vi spiego.

Una studiosa britannica, Emma Campbell Webster, appassionata dei romanzi della scrittrice ha elaborato una tesi per la quale i personaggi della Austen sono talmente autentici e poliedrici da portare le lettrici ad immedesimarsi e a sentirsi coinvolti. Così, se qualcuno anni fa dichiarava che se fosse ancora in vita, la scrittrice sarebbe stata una blogger attiva sui social network, dall'altra parte ecco il libro Lost in Austen (titolo già noto agli appassionati di serie tv, in quanto nel 2008 uscì una serie ispirata al libro) in cui i lettori (anzi, le lettrici), vengono invitate a mettersi nei panni di Elizabeth Bennet, la giovane protagonista di "Orgoglio e pregiudizio".

A seconda delle decisioni che vengono prese durante la narrazione cambia la sorte della protagonista, che acquista o perde i punti di Fortuna, Qualità, Autostima, Relazioni, Difetti, la cui somma finale decreta il successo o fallimento della storia, con il rischio di rimanere single, o di fare un cattivo matrimonio. Il libro è edito in Italia da dicembre 2012 dalla casa editriche Hop. Mentre sul grande schermo arriverà in versione cinematografica su sceneggiatura della compianta Nora Ephron entro la fine dell'anno.

Insomma, per chi non avesse ancora letto le opere della Austen, questo libro gioco ed il conseguente film sarà una buona occasione per avvicinarsi ad un grande classico inglese. Da non perdere.

Emma Campbell Webster
Lost in Austen
con illustrazioni di Pénélope Bagieu
21.00 €, 384 euro

  • shares
  • Mail