Perchè Stalin creò Israele? di Leonid Mlecin


In occasione del sessantesimo anniversario della nascita dello stato di Israele, l'editore Sandro Teti presenta il libro "Perché Stalin creò Israele?" del giornalista russo Leonid Mlecin.

Il libro, facente parte della collana Historos, verrà presentato in occasione della fiera "Più Libri più Liberi", fiera della piccola editoria, che si terrà dal 5 all'8 dicembre a Roma.

Il 29 novembre del 1947 l'Assemblea delle Nazioni Unite si riunisce per approvare la Risoluzione 181, il piano di spartizione della Palestina e al voto contrario del Regno Unito si oppone il consenso degli Stati Uniti e dell’Unione Sovietica. Dunque perché Stalin creò Israele? Nel libro Mlecin cerca di dare un risposta a questo interrogativo, analizzando le strategie Russe che portarono alla creazione dello stato di Israele.

Il tutto attraverso un grosso lavoro di ricostruzione storica effettuata utilizzando materiale d’archivio del Politbjuro, del Comitato centrale del Partito comunista, dei servizi segreti e del Ministero degli Esteri dell’Unione Sovietica. Il quadro che emerge delinea un progetto Russo di creare un'area di influenza sovietica in Medio Oriente. La narrazione è molto scorrevole, per un libro che si adatta allo studioso e al semplice curioso che voglia capire quali sono le origini di un meccanismo che, a distanza di anni, influenza la politica mediorientale.

  • shares
  • Mail