Rivista letteraria d'avanguardia: Il cavallo di Cavalcanti

Prosegue la nostra segnalazione di riviste letterarie d'avanguardia con "Il cavallo di Cavalcanti", il semestrale di "cultura narrativa e critica letteraria" edito in nuova veste, a Roma, da Azimut e fondato nel 2003 da cinque scrittori milanesi: Maria Caldei, Franco Romanò, Giampiero Comolli, Roberta Salardi, Maria Grazia Cocchetti, Beppe Mariano.

Per chi ama la letteratura, il titolo ricorderà il poeta Guido Cavalcanti, citato da Calvino nella "Lezione Americana" della "Leggerezza": Calvino infatti riprese una novella di Giovanni Boccaccio che narrava di come il poeta, meditabondo, saltasse lo steccato di un cimitero con gesto improvviso (e leggero) per distaccarsi da una rumorosa brigata di amici che lo disturbava.

In questo secondo numero, leggo, ci saranno "interviste al regista Ferzan Ozpetek e a Giuseppe Conte, narratore, nonché un’analisi sul rapporto tra Schwob e Pavese, una perlustrazione nella narrativa nigeriana e sul mondo narrativo di Amélie Nothomb".

Via | TargatoCN

  • shares
  • Mail