Google Book raggiunge l'accordo con gli editori al prezzo di 125 milioni di dollari

google book search

Già tutti conoscono Google Book Search, il mastodontico progetto lanciato dal noto motore di ricerca per scannerizzare e rendere disponibile on line milioni di testi.

L'iniziativa, in se meritevole, aveva ovviamente scatenato le ire della Association of American Publishers (AAP) che insieme alla "The Authors Guild" aveva nel 2005 intrapreso una class action contro Google, per ottenere il riconoscimento dei propri diritti d'autore.

La causa pare essersi conclusa oggi con un accordo secondo il quale Google sborserà 125 milioni di dollari per coprire i diritti di autore del progetto Google Book Search. L'accordo si inquadra in un più ampio progetto di collaborazione tra gli editori e il motore di ricerca che permetterà a lettori e ricercatori di usufruire di un datebase molto più ampio, consentendo al contempo agli autori ed editori di aumentare la loro presenza, in forma digitale, su internet.

L'accordo garantisce inoltre agli autori , mediante strumenti di tracciabilità, il compenso derivante dalla possibilità per gli utenti di accedere online ai loro lavori. Sono previste collaborazioni con le biblioteche americane che metteranno a disposizione i propri libri, con possibilità per le istituzioni di sottoscrivere per l’accesso online a milioni di libri. Rimane da registrare il fallimento dell'idea originaria di Google Books di mettere a disposizione di tutti in forma gratuita i testi; idea che seppur meritevole si è scontrata con la realtà di una legge sul diritto d'autore che per il momento esiste e come tale va rispettata. Visitate il sito Adnkronos per il dettaglio completo dell'accordo.

Via | Adnkronos
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail