A 86 anni, scrive romanzo per telefonini

monaco

Una di quelle belle notizie che riguardano la scrittura e i libri e che ogni tanto ci piace dare. Pare infatti che una delle prime "scrittrici di libri per telefonini" sia nientedimenoche...una monaca buddista giapponese di 86 anni, che non ha avuto paura di esprimere la sua creatività in così tarda età e soprattutto con un mezzo tecnologico d'avanguardia.

Il Giappone è noto per la passione di lettori e scrittori per questo tipo di nuova letteratura brevissima, a volte lunga quanto un sms, e non stupisce che il fatto sia accaduto proprio lì. "Ho sentito molte critiche riguardo ai romanzi per telefonini, che corrompono la lingua giapponese e non sarebbero letteratura. Ma quando li ho letti, ho capito perchè vendono bene. Dunque ho pensato che ne avrei potuto scrivere uno io", ha detto lei.

La storia, leggo su Reuters, è intitolata "L'arcobaleno di domani" e "riguarda una studentessa delle superiori duramente provata dal divorzio dei genitori, ma che trova l'amore della sua vita in un ragazzo che si chiama Hikaru".

Via | Reuters

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail