Alfa e Omega: Se non ora, quando?

Bandierine naziste sventolate da belle ragazze

Se non ora, quando? di Primo Levi è un romanzo pubblicato nel 1982. Ambientato nella seconda metà della seconda guerra mondiale, ha come protagonista un soldato dell'Armata Rossa e un gruppo di partigiani ebrei in viaggio attraverso l'Europa insanguinata. Vinse sia il premio Viareggio che il Campiello.

Incipit:

- Al mio paese, di orologi ce n'erano pochi. Ce n'era uno sul campanile, ma era fermo da non so quanti anni, forse fin dalla rivoluzione: io non l'ho mai visto camminare, e mio padre diceva che neanche lui. Non aveva orologio neppure il campanaro.
-Allora come faceva a suonare le campane all'ora giusta?
- Sentiva l'orario alla radio, e si regolava col sole e con la luna.

Desinit:

Tutti si alzarono in piedi. Mendel e Line abbracciarono Isidor, i cui occhi, arrossati dalla veglia, erano diventati lucidi. Uscì anche il dottore, batté la mano sulla spalla di Isidor e si avviò per il corridoio, ma si imbatté in un collega che stava avanzando col giornale spiegato e si fermò a discutere con lui. Intorno ai due si raggrupparono altri medici, suore, infermiere. Si avvicinò anche Mendel, e riuscì a vedere che il giornale, costituito da un solo foglio, portava un titolo in corpo molto grande, di cui non capì il significato. Quel giornale era del martedì 7 agosto 1945, e recava la notizia della prima bomba atomica lanciata su Hiroshima.
  • shares
  • Mail