Alfa e Omega: Fame

Knut Hamsun

Knut Hamsun è stato uno scrittore tra i più grandi e controversi della storia norvegese. Per capire perché, basta dire questo: fu insignito del Nobel per la letteratura nel 1920 e regalò la medaglia a Joseph Goebbels nel 1943. Sulla sua interessante storia è stato realizzato anche un film con Max Von Sidow, Hamsun. Oggi BooksBlog presenta l'incipit e il desinit di uno dei suoi più importanti romanzi, Fame, nella traduzione di Clemente Giannini.

Incipit:

Al tempo in cui facevo la fame e andavo attorno per Cristiania, quella singolare città che nessuno abbandona senza portarne le stigmate...
Sono coricato nella mia soffitta e sono desto ed odo un orologio al piano di sotto che suona le sei; era ormai giorno e la gente cominciava già a trafficare su e giù per le scale. Là presso la porta, dove la mia stanza era tutta tappezzata di vecchi numeri del «Morgenbladet», distinguevo nettamente un comunicato del direttore dei Fari e, un po' più a sinistra, il fornaio Fabian Olsen annunciava a caratteri grossi e ben tondi che vendeva pane fresco.

Desinit:

Fuori dal fiordo mi drizzai ancora una volta, madido di febbre e di stanchezza, guardai verso terra e per quella volta dissi addio alla città, a Cristiania dove le finestre splendevano nitide da tutte le case.
  • shares
  • Mail