Libri senza ali in Cina

Le Monde ci parla dell'editoria cinese e del caso dello scrittore Liu Wangcai, che a 39 anni ha all'attivo due pubblicazioni in Francia, con le edizioni Bleu de Chine, ma non riesce a conquistare gli editori del suo paese (che si sono ritrovati tutti alla Fiera del Libro di Pechino dal 31 agosto al 5 settembre).

E dal lungo articolo si capisce che sono due gli elementi fondamentali per cui non riesce a prendere davvero il volo l'editoria cinese:

1. gli editori cinesi non corrono rischi politici e tantomeno economici (strettamente connessi all'aspetto politico di una pubblicazione).

2. i lettori cinesi amano i romanzi che narrano storie dal grande intrigo, sulla base del romanzo classico. Le sperimentazioni letterarie moderne non piacciono per nulla.

  • shares
  • Mail