Ma tu quanti libri scrivi in una settimana?

Ma tu quanti libri scrivi in una settimana?Un libro che è un vero e proprio capolavoro. Mi riferisco al testo Ma tu quanti libri scrivi in una settimana? Quando i bambini intervistano gli scrittori, a cura di Francesca Frediani, pubblicato da Terre di Mezzo. Il libro è frutto dell’attività de La grande fabbrica delle parole, laboratorio gratuito di scrittura per bambini di Terre di mezzo, nato nel 2009 per promuovere il diritto all’espressione.

Ogni incontro è unico nel suo genere. Ci sono classi più timide, che hanno bisogno di un po’ di tempo per smaltire la soggezione davanti a un letterato, e classi più intraprendenti in cui i bambini si litigano il diritto di parlare per primi. In ogni caso, il momento delle domande è qualcosa di imperdibile. Dimenticatevi le interviste classiche che leggete altrove: i bambini sono irriverenti (“Qual è stato il tuo libro peggiore?”), imprevedibili (“Posso dartelo io, un consiglio?”), e curiosi di approfondire gli aspetti più disparati della vita di uno scrittore (“Hai un buco nella felpa?”).

Due domande poste a Silvia Ballestra sono veramente preziose:


  • Come fai a convincere un editore a farti il libro?

  • Ma scusa un attimo, se il libro l’hai scritto tu, perché è l’editore che deve decidere se pubblicarlo?

Gli autori intervistati sono: Silvia Ballestra, Matteo B. Bianchi, Gianni Biondillo, Susanna Bissoli, Paolo Cognetti, Gabriele Dadati, Fulvia Degl'Innocenti, Giorgio Fontana, Fabio Geda, Federica Manzon, Marco Missiroli, Davide Musso, Alessandro Zaccuri. Come si rapportano ai più piccoli?

Gli scrittori d’altra parte si raccontano ai bambini in maniera sorprendente anche per sé stessi. Marco Missiroli, grazie alle domande della quarta D, ha scoperto un gioco di luci e ombre nella sua scrittura di cui non si era mai accorto e che nessun critico gli aveva mai fatto notare. Una scrittrice, di cui non faccio il nome per proteggere il suo momento di emozione, leggendo ad alta voce il racconto di una bambina si è commossa fino alle lacrime.

Effettivamente l'intervista a Marco Missiroli è veramente interessante, sotto molti punti di vista.

C’è una domanda che ricorre spesso nel libro: quella sul blocco dello scrittore. È interessante notare che sono dei bambini a porre tali domande: sono un chiaro segno del fatto che questi piccoli scrittori sanno veramente di cosa stanno parlando.

Da leggere. E rileggere. Soprattutto da parte di chi recensisce i libri per professione e di chi intervista (e fa sempre le stesse scontate domande).

Ma tu quanti libri scrivi in una settimana? Quando i bambini intervistano gli scrittori
a cura di Francesca Frediani
Terre di Mezzo, 2012
ISBN 978-88-6189-231-6
pp. 152, euro 8

  • shares
  • Mail