Neil Gaiman: Dopo "Il Cimitero Senza Lapidi e Altre Storie Nere" arriva "The Graveyard Book"

Neil Gaiman - The Graveyard BookThe Graveyard Book è finalmente arrivato! Il countdown del sito ufficiale di Neil Gaiman è terminato e da martedì 30 settembre il suo nuovo libro è disponibile nelle librerie del nuovo continente per la gioia di grandi e piccini.

Per chi non lo sapesse Neil Gaiman è uno scrittore di fumetti prestato alla letteratura, o forse il contrario. Noto inizialmente per il fumetto capolavoro Sandman, che invito tutti a leggere, Gaiman ci ha deliziato in più occasioni con piccoli capolavori di genere, tra cui "Stardust" (da cui è stato recentemente tratto un film), "Nessun Dove" (che ha avuto una serie televisiva) e i "Figli di Anansi" (destinato anch'esso presto a diventare un film).

The Graveyard Book era stato preannunciato dalla raccolta di racconti “Il Cimitero senza lapidi e alte storie nere” - Mondadori 2007 (cui abbiamo già accennato qui). Tra questi, il primo, “Il Cimitero senza lapidi”, è una specie di intro del nuovo libro di Gaiman, in cui ne viene presentato il protagonista : Nobody Owens.

Il racconto ci parla della strana storia di un ragazzino che “vive” in un cimitero sconsacrato, in cui sono sepolti i malvagi. Qui viene educato, ovviamente dai morti, alla sua nuova non-vita, attraverso l’insegnamento di alcuni trucchi tra cui lo “sparire”, arte particolarmente difficile per chi non sia un fantasma.

Il racconto di per se è carino, ma di fatto è unicamente un pretesto per incuriosire il lettore, introducendolo nel plot sviluppato in "The Graveyard Book", che narra come e perché il ragazzo sia trovato in una situazione tanto bislacca. Da notare il pretesto un po’ commerciale della raccolta, che poco si s'addice al buon Gaiman.

Più interessanti gli altri racconti della raccolta, tra cui segnaliamo “Ottobre sulla sedia”, dove la stupefacente capacità immaginifica di Gaiman personifica e umanizza i mesi dell’anno, riuniti intorno al fuoco a mangiare salsicce. “Cavalleria”, racconto di incredibile ironia con un tocco di surreale, incentrato su di una anziana signora che custodisce sulla mensola del camino, unitamente alle gondole di plastica, nientemeno che il Santo Graal .

“Il prezzo”, in cui riecheggia un episodio del film “L'Occhio del Gatto”, con un felino disposto all’estremo sacrificio per proteggere i propri padroni. Infine “Il caso dei ventiquattro merli” che è una trasposizione poliziesca di alcune delle filastrocche inglesi più famose, ma godibilissimo anche per un lettore italiano.
Attendiamo con ansia di vedere The Graveyard Book anche sugli scaffali italiani, ovviamente nella sezione “libri per ragazzi” dove spesso, purtroppo, finiscono i libri intelligenti.

  • shares
  • Mail