Qual è stato il primo libro della tua vita?

Il primo libro della mia vita Il primo libro della mia vita? “Le avventure di Robocchio: Pinocchio del 2000 a spasso per Napoli” di Renato Rutigliano. Avevo solo nove anni ma è stato questo il libro che ha fatto nascere in me la passione per la lettura.

La storia è molto particolare che stravolge totalmente il classico di Collodi. Prima di tutto questo nuovo Pinocchio non è di legno ma di latta e ha tutte le sembianze di un piccolo scugnizzo napoletano. I dialoghi, infatti, sono in dialetto ma ad aiutare il lettore ci sono i sottotitoli che sono serviti anche a chi come me è napoletano.

La mia carriera è proseguita con “Il giornalino di Gian Burrasca” di Vamba. A dieci anni come non ci si può innamorare di un personaggio combina guai? Gian Burrasca rappresenta tutto quello che avremmo voluto fare o dire ma che non abbiamo mai avuto il coraggio di realizzare. E poi il feeling tra me e Gian Burrasca è rafforzato anche dalla nostra data di nascita: il 20 settembre. Il vostro primo libro, invece, qual è stato?

  • shares
  • Mail