"L'equilibrio degli squali" di Caterina Bonvicini

Romanzo di Caterina Bonvicini Con “L’equilibrio degli squali”, Caterina Bonvicini, insieme a Paolo Giordano, ha vinto la tredicesima edizione del premio letterario Frignano, che è stato consegnato il 23 agosto a Pievepelago.

La storia è molto semplice ma nasconde una suggestionevole metafora sulla vita. Insieme a Sofia, protagonista del romanzo è anche lo squalo che nel modo di vivere e soprattutto nei comportamenti è molto più vicino all’uomo di quanto comunemente si possa pensare. Il padre di Sofia è uno studioso di squali che fotografa in continuazione e vive tra Sudafrica e Australia. Questo suo particolare lavoro lo porta a stare lontano dalla figlia e l’unico modo che ha per restare in contatto con lei è il web. Le scrive mail continuamente inviandole immagini di quello che è il l’oggetto del suo studio.

Sofia però ben presto si renderà conto che certi comportamenti propri degli squali è possibile riscontrarli anche nelle persone, sia per quanto riguarda il lato più misterioso e affascinante sia per quanto riguarda quello più violento e pericoloso. Con un’enorme sensibilità, l’autrice riesce a descrivere perfettamente il dramma interiore della protagonista e la sua maturazione. Una disperazione che a volte porta ad assalire gli altri soprattutto chi ci è più vicino.

  • shares
  • Mail