Un editore danese forse pubblicherà il libro della controversia

islam, sherry jones, random houseIl gioiello di Medina di Sherry Jones è già un caso internazionale. Il libro, a cui la Random House aveva rinunciato a causa di ritorsioni da frange dell'estremismo islamico, potrebbe essere pubblicato da un editore danese.

La piccola casa editrice Trykkefrihedsselskabets Library sta trattando in questi giorni l'acquisto del romanzo. Per gli esperti la pubblicazione sarebbe potenzialmente più pericolosa di quella de "I versi satanici" di Rushdie o del fumetto danese su Maometto.

Nonostante ciò Helle Merete Brix, co-proprietaria della casa editrice, sembra intenzionata a non inchinarsi alla censura per un libro il cui valore è testimoniato dalla somma, circa 100.000 dollari, che la Random House era disposta a versare per acquistarne i diritti di pubblicazione.

Dopo la rinuncia della Random House e le critiche di Salman Rushdie nei confronti della propia casa editrice, quella dell'editore danese è una scelta coraggiosa. Come afferma la Brix, è la dimostrazione del fatto che in Danimarca c'è una consapevolezza tale del valore della libertà di espressione che non è tollerabile che qualcuno dica 'non puoi dire o pubblicare quello'...Il dibattito è aperto.

Fonte | Guardian
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail