Il giornalista: il mestiere più bello del mondo

"Sempre meglio che lavorare" di Michele Brambilla Per capire il mondo dell’informazione ed in particolare il mestiere del giornalista consiglio “Sempre meglio che lavorare” di Michele Brambilla. Una lettura leggera ed ironica ma allo stesso tempo piena di grandi verità.

Grazie alla sua esperienza, Brambilla conduce il lettore nelle redazioni dei più importanti organi di informazione. Gli episodi citati servono alla fine per ricostruire quello che è il mestiere del giornalista italiano, descritto un po’ come se fosse uno “scansafatiche” sempre alla ricerca di un’inimmaginabile scoop.

Dietro al sorriso, Brambilla cela la delusione per quello che è diventato il giornalismo in Italia rimpiangendo ormai i tempi andati. Ma tutto sommato la passione resta e il giornalista si riconferma “il mestiere più bello del mondo”.

  • shares
  • Mail