"Non avevo capito niente" di Diego De Silva

Il romanzo di Diego De Silva Diego De Silva con “Non avevo capito niente” è stato uno dei cinque finalisti al premio Strega. Sempre inserito nella lista degli scrittori di gialli o noir, De Silva riserva con il suo ultimo romanzo una piacevole sorpresa.

Protagonista della storia è una avvocato napoletano dal nome un po’ insolito Vincenzo Malinconico: un nome già tutto un programma. Divorziato con due figli, la vita di Vincenzo non sembra andare nella direzione giusta. Ma come si dice: mai dire mai! E anche nelle situazioni più disperate può improvvisamente accadere qualcosa che ti cambia totalmente la vita. E così anche per il nostro sfortunato protagonista.

Potrebbe sembrare una storia leggera e banale ma non lo è. Dietro nasconde delle profonde riflessioni sulla società moderna celate dall’umorismo e dall’ironia. Malinconico, infatti, usa lo stesso tono sia quando parla d’amore che di camorra. De Silva quindi propone un’attenta analisi sul mondo che ci circonda, affrontandola con simpatia e originalità. Il tutto poi non può lasciare il lettore indifferente che alla fine oltre ad avere spunti di riflessione può godere anche di un dolce sorriso.

  • shares
  • Mail