Tracce Diverse

Ne avevo sentito parlare su Repubblica qualche settimana fa, e solo oggi vado a visitare il loro sito web. Loro sono quattro giovani ragazze che dal 10 marzo 2005 hanno scelto di essere una "casa editrice di progetto", dando voce a scrittori esordienti che costituiscono una cartina tornasole di ciò che accade in Italia.

"Abbiamo fatta nostra un’attenzione all’alterità; ci interessa il campo d’azione e di pensiero dell’altro perché si sottrae alle leggi del mio e del proprio e inaugura un’apertura verso un orizzonte comune." - spiegano sul sito Traccediverse. - "Ci piacciono i ponti, perché sono strumenti che mettono a disposizione la propria funzionalità, si fanno attraversare e soprattutto uniscono zone diverse senza sminuire né acuire il loro essere differenti. Ecco, anche noi vorremmo poter essere altrettanto utili." Sembra proprio un buon inizio il loro, si.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: