Kafka e il porno, molto rumore per nulla

Lo hanno accusato di moralismo, sensazionalismo e antisemitismo.Tutto questo perchè lui, lo studioso James Hawes, scrittore ed esperto di Kafka, ha ipotizzato che lo scrittore ceco avesse un debole per il porno. Secondo Hawes infatti Kafka sarebbe stato un appassionato di riviste illustrate con immagini porno, circolanti all'epoca.

Hawes sostiene che Kafka"teneva i suoi quaderni pornografici sotto chiave e la chiave stessa al sicuro nella sua libreria, dicendo che conteneva un libretto di risparmio di cui non voleva la sua famiglia venisse a conoscenza". Pesanti le critiche piombate addosso allo studioso, accusato di essere un "dilettante" di voler solo montare uno scandalo grazie ad una "operazione di marketing".

Hawes si difende dicendo di non aver voluto sollevare nessun clamore con le sue conoscenze del debole di Kafka per pornografia e bordelli, ma "di aver esplorato l'argomento perchè gli studiosi di Kafka hanno sempre scelto di ignorarlo"...nonostante "abbiano esaminato ogni suo memorandum, ogni suo carteggio" e quindi abbiano esplorato vastamente la psicologia e la personalità dell'autore.

Via | Guardian
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail