Lulu.com: accordo con weRead

lulu, bob young, self publishing Il libro diventa sociale. Se fino ad ora, grazie a Lulu, chiunque poteva pubblicare un libro, l'accordo con weRead renderà più semplice aumentarne la visibilità e raccomandarne la lettura. weRead è uno dei servizi di social networking più utilizzati al mondo, una comunità dove i lettori possono scoprire e raccomandare libri ai propri amici attraverso il network.

La creatura di Bob Young, che per primo ha intuito le potenzialità del web 2.0 creando il maggiore mercato al mondo di autori ed editori privati, dimostra ancora una volta la propria capacità imprenditoriale.

weRead, infatti, permette di creare librerie personali e scambiare raccomandazioni su ciò che si sta leggendo. L'applicazione, più 2 milioni di utenti registrati, s'implementa ad alcuni dei principali siti di social networking quali Facebook, MySpace, Orkut, Hi5, Bebo ed ha più di 40 milioni di libri tra le librerie degli utenti.

La collaborazione fra Lulu e l'azienda di Bangalore unisce due filosofie aziendali, self publishing e social networking, che, a mio avviso, l'editoria tradizionale avrebbe dovuto sposare da tempo. La filiera diviene più flessibile ed il libro, alla stregua dei comuni interessi, può circolare fra la gente. In piena logica web 2.0.

Fonte | AdnKronos
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: