Libri sotto l'ombrellone? Scegli la scienza

"Stai ancora cercando il tuo libro da spiaggia ideale? La scienza potrebbe offrirti la risposta: piazza l'ombrellone, rilassati sulle onde e tuffati nelle ultime frontiere della ricerca", ci suggerisce Usa Today.

Chissà se questi titoli saranno tradotti anche da noi. In caso, bene prendere nota. Ad esempio, ci viene suggerito il libro Why We Fear Things we Shouldn't and Put Ourselves in Greater Danger (il titolo suona così: "Perchè abbiamo paura di cose di cui non dovremmo averne e ci buttiamo in rischi ancora maggiori" ) . Interessante la tesi di fondo sul fatto che "abbiamo in effetti due menti che lavorano in maniera semi indipendente l'una dall'altra", sintetizzabili nei concetti di istinto e razionalità. "Entrambe sono soggette all'errore, e ci portano a preoccuparci eccessivamente di crimini e disastri, mentre sono apatiche sui cambiamenti climatici e della rosolia (che uccide 300mila bambini nel mondo ogni anno).

Così come curioso è anche 13 Things That Don't Make Sense: The Most Baffling Scientific Mysteries of Our Time di Michael Brooks, dall'energia oscura che sta allontanando l'universo, fino alla natura del libero arbitrio, e al sesso ("ci sono modi migliori per riprodursi", dice lo scienziato...).
Interessante anche A Nuclear Family Vacation: Travels in the World of Atomic Weaponry di Nathan Hodge e Sharon Weinberger, il reportage della moglie di un militare che ha avuto l'occasione di visitare i laboratori nucleari statunitensi così come quelli del Kazakistan e i laboratori iraniani. Segnalato anche il volume di Leonard Susskind's "The Black Hole War: My Battle with Stephen Hawking to Make the World Safe for Quantum Mechanics", un dibattito fisico teorico fra due scienziati su uno dei grandi misteri dell'universo.

Via | Usa Today
Foto | FLickr

  • shares
  • Mail