“Emma” di Jane Austen venduto all’asta per 228.000 euro

Il romanzo di Jane Austen Nuovo record mondiale per un’opera a stampa. E’ stata battuta all’asta dalla casa Bonhams di Londra per 180.000 sterline (circa 228.000 euro) una rara copia dell’edizione originale di “Emma” di Jane Austen (1775-1817), che l’autrice inglese regalò ad un’amica, la stessa che probabilmente ispirò uno dei principali personaggi del romanzo. L’esemplare, che era stimato tra 50.000 e 70.000 sterline, ha segnato il nuovo record mondiale per un’opera a stampa della Austen.

Il romanzo “Emma” acquistato da un anonimo collezionista inglese è diviso in tre volumi, ognuno dei quali riporta la firma dell’amica dell’autrice, Anne Sharp, il cui esempio di educatrice influenzò Austen quando si trattò di creare il personaggio della signorina Taylor, la governante di “Emma”.

La scrittrice di “Orgoglio e pregiudizio” chiese al suo editore di inviare ad amici e familiari dodici esemplari dell’opera pubblicata per la prima volta nel 1816, ognuna delle quali recava la sua dedica autografa. La copia venduta da Bonhams era l’ultima della lista di Austen e fu inviata ad Anne Sharp, che all’epoca lavorava come educatrice di Edward Austen, fratello della scrittrice. Per tre generazioni l’esemplare è rimasto nella biblioteca della famiglia della governante e in seguito se ne sono perse le tracce, fino alla ricomparsa ora sul mercato antiquario londinese.

  • shares
  • Mail