Libri pop-up, un regalo di Natale dal sapore creativo

Le feste di Natale si avvicinano pericolosamente e l'ansia da regalo comincia a profilarsi all'orizzonte, insieme con l'interrogativo che si impone puntuale ogni anno e invita a riflettere con anticipo sui cadeaux. E se i libri, in versione cartacea o digitale, restano un must, ciò non toglie che all'interno di una categoria tanto vasta, ed in continua rapidissima evoluzione, non sia semplice orientarsi. Per aiutarvi a "trovare la rotta" all'interno del "periglioso oceano" di proposte a "tema libresco", abbiamo deciso di preparare degli appositi riferimenti per guidarvi come punti sulla rotta immaginaria dell'avventura da regalo.

Tanto per cominciare ci siamo concessi una piacevole incursione in un tipo di libri che non può non ricordare l'infanzia. Si tratta dei pop-up book, pubblicazioni apparentemente comuni, la cui struttura interna svela meraviglie tridimensionali nascoste. Tra le pagine di questi tomi riposano, come addormentati, castelli e mitiche città, principi, guerrieri, fantastiche architetture e grandi animali, che attendono solo di essere risvegliati dalla mano del lettore e sono pronti a "saltar fuori" catturandone gli occhi e la fantasia.

E se difficilmente possiamo impedirci di ritornare ai ricordi dell'infanzia, ciò non significa che tali oggetti restino appannaggio dei bambini, alcuni capolavori come quelli dell’artista praghese Vojt?ch Kubasta, recentemente esposti al al Museo di Sant’Agostino di Genova, raggiungono livelli di altissima qualità ed inventiva ed hanno un'attrattiva che coinvolge anche gli adulti, come dimostrano le sei sculture del graphic designer tedesco Peter Dahmen del primo video, o la storia pubblicitaria di famiglia con un simpatico gatto blu, che segue.

Via | livresanimes.com

  • shares
  • Mail