La trama del Principe Mezzosangue



Harry Potter and the Half-Blood Prince," the sixth book in the best-selling series by the British author J. K. Rowling, was released at 12:01 a.m. this morning in New York City, as thousands of Potter fans crowded parties in New York and around the country. At Barnes & Noble Booksellers in Union Square in Manhattan, several hundred people who had not preordered the novel nevertheless showed up to stand in line to receive their copies.



Ebbene, è uscito finalmente. E mentre in Italia si continua a parlare della faida Papa vs Harry, negli USA si parla già della trama del libro. Qualcuno assicura di averlo già letto, tutto d'un fiato, dopo 18 ore di fila.




Ma vediamo qualche passaggio importante della trama.

A livello sociale-psicologico il libro gira intorno alle paure degli adolescenti e al loro rapporto con i professori, con i sentimenti e con le scelte del futuro.

All'apertura del libro il mondo della magia è subito in guerra. Lord Voldemort con i suoi Mangiamorte mettono a repentaglio tutti, anche la vita del mondo dei babbani.

Harry per il mondo dei maghi rappresenta la speranza di sconfiggere Lord Voldemort. Ormai ha 16 anni e le sue responsabilità verso il passato (essersi salvato da Voldemort) e verso il mondo della magia aumentano.

Non avrà più molto tempo per i suoi amici Ron e Hermione, per il Quidditch, e neanche per la ragazza che conquisterà il suo cuore. Passerà moltissimo del suo tempo a cercare, con i professori, gli oggetti magici in cui Voldemort ha lasciato parte della propria forza: solo quando tutti quegli oggetti saranno stati distrutti allora Voldemort potrà essere ucciso definitivamente.
I Dissennatori, nel frattempo, si sono schierati dalla parte di Voldemort, ed anche Draco Malfoy, sparisce spesso dalla scuola di Hogwarts adducendo come scusa che ha scelto la vita delle cose "grandi e migliori" (è passato con Voldemort?). Piton diventa il nuovo insegnante delle arti oscure, e due studenti di Hogwarts sono quasi uccisi, mentre avvengono strane mutilazioni di cui nessuno pare voglia dare spiegazione.

Ed ecco, finalmente, spiegato anche il titolo del libro.

Una delle cose più curiose di questo sesto anno è un vecchio manuale che Harry trova nelal scuola: il manuale del Principe Mezzosangue, che fornisce ad Harry consigli prezioni per alcune le pozioni.

Si fanno più chiari i rapporti tra Harry e Voldemort e le cose che li accomunano, dall'infanzia da orfani alla capacità di parlare il serpentese.

Harry in questo libro opererà anche una crescita interiore, imparerà a gestire la propria personalità, a tenere a bada l'impulsività. Comprenderà il valore delle decisioni e imparerà a rivalutare il valore delle prime impressioni con saggezza.

E da questa crescita imparerà il suo vero ruolo nella storia.




A livello narrativo il libro soffre un po' la sua posizione da "penultimo". Qualche dialogo forzato, qualche scena messa lì in previsione del futuro, o per obbligo di congiunzione del passato (soprattutto con gli avvenimenti nella Stanza dei segreti), ma nel complesso ce ne accorgiamo poco, presi dal susseguirsi degli eventi e dalla voglia di dare risposta agli interrogativi che sorgono durante il libro.



Qui da noi il libro uscirà, molto probabilmente, a fine settembre, quasi in contemporanea con il quarto film della serie.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: