Serie TV ispirate ai romanzi

Su Crimeblog parlo di Dexter e della seconda stagione che sarà mandata in onda su Fox Crime nel corso di quest'anno, e di Romanzo Criminale - La serie, adattamento televisivo del romanzo di De Cataldo.

Di Dexter ci sarà una seconda stagione, che si stacca completamente dal romanzo di Jeff Lindsay, La mano sinistra di Dio.

Come dico su Crime nella prima serie ci sono state differenze tra il romanzo e l’adattamento televisivo per quanto riguarda la vita dei personaggi secondari, che nella serie hanno un background ed una loro storia, cosa che invece manca nel testo di Lindsay dove il focus è esclusivamente su Dexter e la sua ossessione per l’assassino del camion frigorifero. Ed il finale, diversamente da quanto scritto nel libro, non incrimina Dexter, lasciandolo così svincolato per la seconda stagione.

Per quanto riguarda Romanzo criminale, è l'autore stesso, De Cataldo, che tesse le lodi dell'adattamento televisivo, affermando sul numero di marzo di Skylife magazine

"In questa nuova versione, lunga 500 minuti, il mondo che ho raccontato e i personaggi che lo popolano vivranno la loro vera vita. Grazie ai tempi che una serie tv mette a disposizione, i "missing files", parti che in un lungometraggio si è costretti a eliminare, verranno recuperati".

Ed allora, quello che abbiamo sempre pensato, ovvero che le trasposizioni televisive facciano male ai romanzi, possono invece beneficiarli? E quanto piacciono ai lettori?

  • shares
  • Mail