Lettura e disabilità: a Modena biblioteche per tutti

Stampare i grandi classici in caratteri grandi, mettere a disposizione sintetizzatori vocali e audiolibri per non vedenti, ipovedenti e dislessici in cassetta, cd o mp3 e film sottotitolati per non udenti, anche in diverse lingue.

Tutti questi buoni propositi per favorire la lettura dei non vedenti (senza dimenticare "Internet facile") sono stati presi dalle biblioteche comunale di Modena, che sono tutte "accessibili" ai portatori di disabilità di diverso tipo.

La più attrezzata di tutte è la biblioteca Delfini - a disposizione del pubblico adulto ci sono 288 volumi tra libri in caratteri grandi e audiolibri (300 per i ragazzi) oltre che lettori portatili per l'ascolto - , ma anche le biblioteche Crocetta, Rotonda e Villaggio Giardino non sono da meno per far fronte alle esigenze dei lettori in difficoltà.

Un esempio che dovrebbero seguire tutte le biblioteche italiane.

Via|Superabile
Foto|Flickr

  • shares
  • Mail