Bibliopride 2012, Napoli al centro della prima giornata nazionale delle biblioteche

Non sono in molti a saperlo, ma la troppo spesso bistrattata città di Napoli si è svegliata oggi con un nuovo motivo d'orgoglio, perché è proprio il suo territorio ricco di storia e di cultura, a esser stato scelto come scenario della prima giornata nazionale delle biblioteche.

BiblioPride 2012, questo il nome dell'iniziativa che ha visto come protagonista proprio la metropoli partenopea, nella quale, durante la città di oggi, si sono svolte interessanti manifestazioni, organizzate dall’AIB (Associazione Italiana Biblioteche) e sostenuta dall’adesione del Presidente della Repubblica, e da una folta schiera di enti pubblici e non, come il Centro per il libro e la lettura del Comune di Napoli, l’Ordine degli ingegneri della provincia di Napoli, con il patrocinio della Camera dei Deputati, del Ministero per i Beni e le Attività culturali, della Regione Campania e dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Tra letture animate per bambini, conferenze a tema e visite alle biblioteche napoletane di pregio storico, tra le quali:


  • la Biblioteca Nazionale di Napoli,

  • l'Archivio di Stato di Napoli, ore 11.30,

  • la Biblioteca di Castelcapuano “Alfredo De Marsico” e l’esposizione “L’oppressione dell’Avvocatura dall’inquisizione a oggi: 800 anni di resistenza scritta dal Foro napoletano” che ospita attualmente,

  • l'Istituto italiano di Studi storici,

  • la biblioteca del Conservatorio di Musica San Pietro a Majella,

Ma non è tutto, perché la Mediateca Santa Sofia ha aderito con la proiezione, in collaborazione con la Biblioteca Universitaria di Napoli, dell’episodio “Capriccio napoletano” del film-inchiesta “Chi legge? – Viaggio lungo il Tirreno” di Mario Soldati e Cesare Zavattini (1960), e, fino alle 19.00, presso la Basilica di San Giovanni Maggiore è in atto il BIBLIOFEST, una festa finale aperta alla cittadinanza, animata da Loredana Lipperini, giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica della trasmissione di Radio Rai 3 “Fahrenheit” e aperta dal videomessaggio di Andrea Camilleri che trovate in allegato.

Un'occasione per incontrare personaggi del mondo della scrittura come Giovanni Tizian, Marcello Sannino, Maurizio Braucci, Mariolina Venezia, Guido Conti, Ivano Porpora, nonché i librai Paolo Pisanti e Diego Guida, "autentiche leggende" conosciute da tutti gli studenti della città, e non solo.

Una ricorrenza promossa dall’Associazione Italiana Biblioteche per ribadire l’importanza del sistema bibliotecario nazionale per la crescita culturale, economica e sociale del nostro Paese; una giornata di sorprese e di scoperte per tutti gli italiani, lettori e non lettori, frequentatori di biblioteche e non; un’affermazione d’orgoglio per tutti i bibliotecari, che vogliono ribadire pubblicamente l’amore per la loro professione e chiedere maggiore attenzione da parte delle istituzioni.

Per conoscere la lista completa degli eventi, compresi quelli estesi ai prossimi giorni, è sufficiente recarsi al link.

Via | aib.it

  • shares
  • Mail