Fernanda Pivano: Internet è meglio dei libri

Segnalo una recentissima intervista a Fernanda Pivano, una leggenda del nostro tempo, a cui capitò di avere come professore Cesare Pavese e che allo scritto della maturità (a cui fu bocciata) era seduta al banco con Primo Levi.

La mitica Fernanda dimostra di avere un'anima ancora giovane ("Internet è meglio di certi brutti libri che si pubblicano") e non si stanca di parlare della bellezza di tradurre Melville e Lee Masters.

Alla tradizionale domanda "perchè i giovani non leggono", finalmente una risposta che ci piace: non è (come al solito) colpa dei giovani, ma dei libri! Che sono brutti e che giustamente vengono messi da parte in favore di Internet. Per far loro apprezzare i libri, Fernanda sogna di "farsi guidare da loro, cercando di capire cosa interessa a loro". Mitica!

Via|Gingergeneration.it
Foto|Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: