Italiani popolo di non lettori: qualche dato

Ecco qualche dato statistico interessante che ho trovato su questo bell'articolo che si intitola "Leggere: Il fascino del passaggio dalla dimensione del reale a quella del possibile" e che si interroga su come trasmettere l'amore per la lettura ai giovani:

• Negli ultimi 12 mesi, il 62% degli adulti che vivono nel nostro Paese confessa di non aver letto neppure un libro.
• La disaffezione degli italiani nei confronti dei libri è, in buona parte, legata al ricordo della lettura «pesante», obbligata, fatta sui banchi di scuola.
• La lettura, dicono inoltre gli intervistati, sottrae tempo ad attività più "importanti" e "divertenti"
• Sul totale della popolazione, i lettori deboli rappresentano il 24% (da 1 a 5 libri l'anno), i medi il 4% e i forti l'1%.
• Non legge chi ha un basso livello di reddito e d'istruzione e vive nel Meridione: rispetto al 2003 questi ultimi hanno registrato un'emorragia di lettori pari all'8%.
• Non ci sono abbastanza lettori ma «continuiamo ad essere il sesto mercato editoriale del mondo» perchè sono in aumento gli acquirenti con buona istruzione e buon reddito, passati da 27 a 29 milioni di persone.
• A influenzare l'acquisto di un libro, in ordine, c'è prima il passaparola, poi le visite in libreria e le recensioni, ed infine la pubblicità.

Foto|Flickr

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: