I libri più venduti fino al 6 gennaio

Ecco la top 10 dei libri più venduti in Italia, la prima del 2008 aggiornata al 6 gennaio, secondo i dati di Arianna.org

Al decimo posto scende Mondo senza fine di Ken Follett, sequel de I pilastri della terra che in chiusura di 2007 occupava l'ottava posizione.

Al nono posto, L'arte del dubbio di Gianrico Carofiglio, sulle tecniche di interrogatorio nel processo penale moderno.

Scende all'ottavo posto della top 10 anche La casta. Così i politici italiani sono diventati intoccabili di Stella e Rizzo, libro-inchiesta sulla sfacciata e paradossale corruzione dell'Italia moderna.

Al settimo gradino troviamo Il cacciatore di aquiloni di Khaled Hosseini, atroce racconto di violenza e riscatto ambientato in Afghanistan.

Ancora Khaled Hosseini in sesta posizione con Mille splendidi soli, storia di due afghane unite da un curioso destino.

In ascesa, alla quinta posizione, L'eleganza del riccio di Muriel Barbery. È il racconto di una portinaia super-colta che si nasconde dietro l'immagine di una portinaia super-burbera, e di una bambina di nome Paloma che, nello stesso palazzo, nasconde anch'ella la propria vera natura.

Scende al quarto posto Una giornata nell'antica Roma di Alberto Angela, libro divulgativo sulla vita quotidiana nell'antica Roma imperiale.

E andiamo ora alla top 3.

Se sul finire del 2007 si piazzava al terzo posto il succitato libro di Alberto Angela, adesso tocca invece a Il giorno in più di Fabio Volo, che precipita dalla prima posizione.

Al secondo posto resiste granitico, dopo oltre un anno di grandi e meritatissimi successi, lo spendido libro inchiesta di Roberto Saviano Gomorra (che da oggi trovate anche su Facebook), l'unico grande e vivido affresco della malavita campana e del sistema industriale contemporaneo.

Ed entra direttamente al primo posto, com'era ovvio, l'ultimo romanzo su Harry Potter di J. K. Rowling, Harry Potter e i doni della morte. I lettori hanno fatto le file in libreria per acquistarlo già dalla mezzanotte del giorno di uscita. Un trionfo annunciato che chiude uno dei cicli più fortunati della storia dell'editoria di tutti i tempi.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: