"Un mare di lettere" invade Civitavecchia


Civitavecchia città di porto, crocevia di lingue e di culture lontane, spesso accomunate dal Mediterraneo che le lega insieme e ne mette a confronto esperienze e linguaggi. Tra navi che partono, continui transiti e racconti di avventure spagnole, francesi, tunisine che raccontano di terre profumate e di viaggi incredibili, racchiusi in un apposito Festival Letterario dal titolo che è tutto un programma: "Un mare di lettere"! La scoperta, ecco il tema dell'edizione 2012, la sesta della riuscita kermesse che si svolgerà fino al 7 ottobre presso il maschio del Forte Michelangelo, nel porto antico.

Curata da Andrea Giannasi, organizzata da Prospettiva editrice e patrocinata dal Comune di Civitavecchia, l'iniziativa esplorerà le numerose contrade aperte da una suggestione così vasta come quella legata alla volontà di scoperta, accompagnata da una diretta su Twitter, seguita da Damiano Celestini e su Radio Show Italia. "libri, tecnologie, storie, provocazioni, artisti, tombe etrusche, nuovi autori, musica e tanti odori e sapori" per una tre giorni da ricordare.

E se un grande bookcrossing, con la “liberazione” di ben 800 libri etichettati con un rinvio al festival, si è svolto in tutta la città nei giorni scorsi, molti sono gli eventi ai quali è ancora possibile partecipare:


  • incontro con gli scrittori, tra i quali Sergio Consani, Cristian Ridolfi, Roberto De Gregorio, Raoul La Rosa, Caterina Capalbo, Luciana Quattrini e Stefano Carnicelli;

  • premiazione del contropremio Carver, prevista per domenica alle 17;

  • percorso futurista, per raggiungere il vertice della torre del maschio con contaminazioni poetiche e letterarie;

  • mostra fotografica "Pink!” di Giorgia Gallinari, una "raccolta di donne" che evolve sotto forma di una galleria figurale;

  • mostra di opere di Mario Michele Pascale, nella suggestiva sala “Maledetta” del Forte Michelangelo.

Via | letteratura.rai.it

  • shares
  • Mail