Joanne Harris: Le scarpette rosse e le ricette di Chocolat

“...Questo piccolo tratto del fiume Baïse è un luogo in cui ricette, storie, miti e bugie vengono celebrati allo stesso modo. Il fiume li porta, come fossero relitti, e il terreno fertile li aiuta a crescere.
Una di queste storie è diventato “Chocolat”.

Il modo migliore per spiegare la storia nascosta dietro il libro di Joanne Harris, diventato un film con Juliette Binoche e Johnny Depp, dice l’autrice, è parlare dei sapori del sud-ovest della Francia.

“Mio nonno aveva degli amici a Nérac, proprio sul fiume Baïs – racconta la scrittrice nel comunicato che presenta il nuovo “French Market. Al mercato con Joanne Harris. Nuove ricette dalla Cucina di Chocolat” (Garzanti) - e sono rimasta incantata da quella piccola città con gli edifici sghembi in legno e muratura...È dai mercati della regione che Fran (Warde, la co-autrice del libro, ndr) e io abbiamo tratto la maggior parte dell’ispirazione per questo libro. Le ricette ce le hanno suggerite viticoltori, contadini e molte altre persone del posto che si sono lanciate con entusiasmo in questo progetto insieme a noi.»

Il libro è in uscita a novembre, e segue “Le scarpe rosse” (Garzanti), il romanzo che continua la storia di Chocolat dal momento in cui mamma e figlia, dopo aver lasciato il paesino di Lansquanet “hanno trovato rifugio e anonimato a Montmartre a Parigi e qui si sono rifatte una vita, assumendo un'altra identità. Ma tutto è diverso da prima. Sono spariti i tarocchi, gli incantesimi, persino Pantoufle, il vecchio compagno di giochi di Anouk, non esiste più..”. E a complicare loro la vita, arriva anche una “finta amica”, Zosie, che cercherà di rovinare loro l’esistenza.

  • shares
  • Mail