L'IKEA che piace quasi a tutti

IkeaPrima di leggere questo post alzate gli occhi dallo schermo e guardatevi intorno. Osservate mobili e oggetti che arredano e colorano la vostra casa. Chiedetevi: quanti provengono da IKEA? Se siete giovani e mediamente squattrinati, probabilmente per contarli non vi basteranno le dita di una mano sola.

Ma cosa c'è dietro il produttore di mobili ormai più conosciuto del mondo? Ce lo racconta un libro recentemente uscito in Italia per le Edizioni Anteprima e al centro di una campagna internazionale promossa dalla Ong Oxfam-Magasins du monde: IKEA. Cosa nasconde il mito della casa che piace a tutti?

L'Ong ha condotto un'indagine sulle modalità di lavorazione dei prodotti, in seguito a denunce raccolte negli ultimi anni e quanto emerge è che l'impegno di responsabilità della casa svedese è insufficiente sia dal punto di vista ambientale sia da quello delle garanzie per i lavoratori. Ma il libro è anche qualcosa in più: non solo di IKEA si parla, ma di abitudini di consumo in cui tutti noi siamo coinvolti quotidianamente, in una corsa all'acquisto a prezzi sempre più bassi per merci da sostituire sempre più di frequente. Il rispetto per l'ambiente e per il lavoro passa anche dalle nostre scelte.

  • shares
  • Mail