Piccoli editori e liberalizzazione del prezzo dei libri

Aspettando la Fiera nazionale dell'editoria della pace, che si terrà a Roma dal 20 al 23 settembre, il settimanale Carta (https://www.carta.org) ha lanciato un dibattito e una proposta al mondo della piccola e media editoria e a quello delle piccole librerie. La preoccupazione nasce dalla possibilità, contenuta in un emendamento del “pacchetto Bersani”, che i prezzi dei libri siano liberalizzati: editori e librai indipendenti vedono questa prospettiva come un disastro che ridurrebbe ulteriormente i loro già stretti margini di sopravvivenza economica, favorendo invece grandi catene e gruppi editoriali.

Carta ha quindi proposto di dar vita a un circuito di promozione e distribuzione indipendente, che riunisca tutti i “piccoli” sul mercato in modo da creare occasioni di maggiore visibilità e migliori opportunità di vendita. Librai, editori e altri addetti ai lavori si stanno confrontando sul tema: è possibile leggere i loro interventi e consultare il programma della fiera, ancora in progress, a partire dalla pagina Libri liberi sul sito del settimanale.

  • shares
  • Mail