Marilyn Monroe moriva 50 anni fa: poesie per ricordarla

Marilyn Monroe moriva 50 anni fa: poesie per ricordarla

Marilyn Monroe moriva cinquanta anni fa: era la mattina del 5 agosto 1962, infatti, quando veniva trovata morta nella sua casa. Aveva trentasei anni. In occasione del suo trentacinquesimo compleanno, Marilyn Monroe, il cui vero nome era Norma Jean Baker, scrisse questa poesia, tremenda:

Trentacinque anni vissuti con un corpo estraneo
trentacinque anni
con i capelli tinti
trentacinque anni
con un fantoccio.
Ma io non sono Marylin
io sono Norma Jean Baker
perché la mia anima
vi fa orrore
come gli occhi delle rane
sull'orlo dei fossi?

Marilyn Monroe moriva 50 anni fa: poesie per ricordarlaMarilyn Monroe scriveva delle poesie, infatti, e a leggerle oggi, dopo cinquant'anni dalla sua morte, assumono un sapore diverso:

Di tanto in tanto
faccio delle rime
ma non prendetevela
con me.
All'inferno, so benissimo
che non si vende;
quel che voglio dire
è quel che ho in testa.
Dipingere i piatti
dipingere i desideri
con i pensieri
che volano via
prima che muoia
e pensare
con l'inchiostro.

Il fatto di essere vista da tutti solo come un sex symbol la faceva sentire chiusa in una gabbia:

Quel che ho dentro
nessuno lo vede.
Ho pensieri bellissimi
che pesano
come una lapide.
Vi prego:
fatemi parlare!

Quest'aspetto è ben messo in luce anche da una struggente poesia che Pier Paolo Pasolini scrive per ricordare Marilyn Monroe. Il dover apparire sempre come bella e perfetta è stigmatizzato dalla diva in un breve componimento:

Sono orribile,
ma datemi tempo:
mi truccherò la faccia,
ci metterò sopra
qualcosa di splendente
e sarò di nuovo.

E ancora, come estremo saluto:

Il mio involucro invecchia
ma io devo ancora nascere.

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail