La Bibliotenda di Mirandola

"Un libro per viaggiare" ecco un ottimo invito per trascorrere delle splendide vacanze all'insegna della lettura e della scoperta, una necessità ancora più importante nelle zone recentemente colpite dal terremoto, come la cittadina di Mirandola, tristemente balzata agli onori della cronaca durante il sisma emiliano e oggi vera e propria punta di diamante di numerose iniziative di solidarietà. Vi abbiamo già parlato della raccolta di poesie e racconti "Noi per voi", e della guida turistica Nuok Summer 2012, ecco pronta un'idea che renderà più allegra l'estate nel Campo Piemonte 2.

E' stata infatti inaugurata qualche giorno fa, a cura dell'associazione di volontariato "Tutti a Bordo", la prima Bibliotenda di Mirandola, gestita da alcune ragazze residenti nella stessa tendopoli e realizzata grazie alla partecipazione di Dentiblù e molti altri editori. Ma il progetto generale è ben più ambizioso, perché prevede l'allestimento di altre tre strutture simili, dislocate in ognuno dei campi, abitati da un totale di oltre 3.000 persone.

Tra gli scaffali di questa singolare biblioteca hanno preso posto tutti gli albi delle avventure del simpatico e goffo cinghiale Zannablù, donati dall'editore Dentiblù, oltre che più di 35 copie di Harry Porker, divertente parodia suina del celebre maghetto. Da "Harry Porker ...e il segreto della besciamella" a "Zannablù e i Mayali dell'Aporcalisse", fino a "Spider-Mad: L'incredibile Uomo Grugno"...l'estate dei ragazzini del posto promette bene, e anche le dichiarazioni di Elena Calanca, Presidente dell'associazione Tutti a Bordo.

Dall'impegno dei ragazzi del Campo Piemonte 2 è nato il nome "Un libro per viaggiare", che denota uno sguardo tutto sommato positivo verso il futuro. In fondo questa è l'idea alla base dell'intero progetto: consentire agli abitanti del campo di evadere attraverso la lettura.

Via | inmediarescomunicazione.it

  • shares
  • Mail