Nicolas Vaporidis prestato alla letteratura

Il virus della "promozionite" a tutto spiano continua a contagiare Antonio D'Orrico, il giornalista del Corriere della Sera - Magazine, stamattina uscito con copertina e un immenso articolo interno dedicato a Nicolas Vaporidis, l'attore alla ribalta delle cronache cinematografiche grazie al duplice successo di "Notte prima degli esami", il quale arriva nelle librerie con il romanzo "Bravissimo a sbagliare". Il libro racconta la storia d'amore tra un giovane attore e una addestratrice di animali. E, in mezzo, la vita del set, una Roma apocalittica, un padre assente, un nonno idolatrato e i cacciatori di autografi. Il pezzo di D'Orrico è come sempre strepitoso. Alla domanda "lei legge tanto" Vapordis risponde: "Leggo sceneggiature, per lavoro. Ho letto Faletti che mi è piaciuto molto e ultimamente Gomorra". Faletti e Saviano, due autori, guarda caso, stralodati dallo stesso D'Orrico in tempi trascorsi. Però, in verità, il senso di questo post è che noi di Booksblog consigliamo ai nostri lettori di non leggere Vaporidis. Magari sarà anche un capolavoro, anche se leggendo alcuni estratti pubblicati sul giornale in questione ci sembra che sia la solita "moccianata". Consideratelo una sorta di sciopero antidorrichiano. Così magari, tra le pagine del Corriere-Magazine si torna a parlare di letteratura.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: