Premio Napoli 2007

La Giuria del Premio Napoli (Sergio De Santis, Angelo Ferracuti, Sandro Lombardi, Nelson Moe, Mercedes Monmany, Luca Scarlini, Toni Servillo, Mariano Bàino, Franco Cassano, Roberto Esposito, Titti Marrone, Marino Niola, Maria Pace Ottieri, Gabriele Pedullà e Silvio Perrella-presidente), riunita questa mattina presso l’auditorium dell’Istituto Cervantes di Napoli, ha annunciato i dodici titoli vincitori della 53esima edizione.
Ecco l’elenco:
Narrativa italiana
ROSA MATTEUCCI - Cuore di mamma (Adelphi, 2006)
FRANCESCO PECORARO – Dove credi di andare (Mondadori, 2007)
ANDREA DI CONSOLI – Il padre degli animali (Rizzoli, 2007)
Letteratura straniera
HARUKI MURAKAMI – Norwegian wood. Tokyo blues (Einaudi, 2006)
A. L. KENNEDY – Stati di grazia (Minimum fax, 2006)
PER OLOV ENQUIST – Il libro di Blanche e Marie (Iperborea, 2006)
Poesia
NICO NALDINI – I confini del paradiso (L’Ancora del Mediterraneo, 2006)
ANTONELLA ANEDDA – Dal balcone del corpo (Mondadori, 2007)
SARA VENTRONI - Nel gasometro (Le Lettere, 2006)
Saggistica
ISAIA SALES – Le strade della violenza (L’Ancora del Mediterraneo, 2006)
RAFFAELE MANICA – Exit Novecento (Gaffi editore, 2007)
REMO BODEI – Piramidi di tempo. Storie e teorie del déjà vu (Il Mulino, 2006 )
Il premio speciale 2007
va al libro di MARISA MADIERI Maria (Archinto, 2007)

Tra i libri vincitori, consiglio vivamente Stati di grazia di A.L. Kennedy e Nel gasometro di Sara Ventroni. Un discorso a parte merita Norwegian wood. Tokio blues di Murakami. Un cult assoluto.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: