E fu il giorno in cui abbaiarono rose al tuo sguardo di Giorgio Podestà

E fu il giorno in cui abbaiarono rose al tuo sguardo di Giorgio Podestà.

E fu il giorno in cui abbaiarono rose al tuo sguardo

Con Graphe Edizioni, Giorgio Podestà, che la redazione di Blogo conosce molto bene per la sua lunga collaborazione con Fashionblog.it, il portale dedicato alla moda e allo stile, ha dato alle stampe E fu il giorno in cui abbaiarono rose al tuo sguardo, una raccolta di poesia che viene definita in tre tempi, "dispari come un anno cui manchi l'estate".

La poesia dell'autore ci porta ad approfondire il senso di perdita, di qualcosa che non c'è più e di tutta l'ingiustizia che c'è dietro a questo sentimento che ci può far star male. Ma ecco immagini provenienti dalla natura, che possono essere alberi, uccelli, ma anche il cielo, la luce, l'acqua, elementi ricorrenti che "vengono tagliate longitudinalmente all’improvviso – in un verso, due al massimo – dall’elemento umano, emotivo, vivo, che ne rende a quel punto evidente il valore di scenario metaforico e al contempo acuisce la sensazione di freddezza, immobilità che se ne riceve. Nel cui nucleo sembra nascondersi il desiderio di decodificare fino in fondo un messaggio, una verità che pare fatta di terra, di sassi, più che di parole".

Il libro si può comprare direttamente sul sito della casa editrice Graphe o su Amazon.

Chi è Giorgio Podestà

Giorgio Podestà è nato in Emilia. Si occupa principalmente di moda, traduzioni e interpretariato. Si è laureato in Lettere Moderne e ha un diploma all'istituto di moda e design. È fashion blogger, ma anche interprete simultaneo e traduttore: ha tradotto anche il Premio Strega Ferdinando Camon. Ama molto la letteratura italiana, inglese e americana del secolo scorso.

Scrive da sempre poesie, su dei quadernini che conserva con cura, amore e dedizione, come la poesia spesso richiede.

  • shares
  • Mail